fbpx

Liceo Scientifico

Liceo Scientifico Salesiano a Brescia

Il Liceo “Don Bosco” viene inaugurato nel 2004, forte della tradizione educativa salesiana presente a Brescia dagli inizi del XX secolo. L’idea di un Liceo nasce dal sogno di accompagnare i ragazzi non solo a una preparazione di tipo tecnico-professionale, ma anche a formarsi in una visione culturale di ampio respiro.

La vision del nostro Liceo è quella di don Bosco, rendere i ragazzi onesti cittadini e buoni cristiani. Mettiamo tutto il nostro impegno nel cercare di tradurre questo vecchio sogno salesiano in una proposta fresca e al passo coi tempi. Del resto, quando il MIUR ha indicato tra i nuovi obiettivi europei la preparazione nell’ambito di Cittadinanza e Costituzione, ci siamo sentiti decisamente a nostro agio: educare alla cittadinanza, all’integrazione etnico-religiosa, al rispetto tra i sessi è parte del nostro essere.

La mission che ci siamo prefissi è audace, ma crediamo che valga tutto il nostro impegno: noi NON siamo un Liceo selettivo e non puntiamo alla sola eccellenza, intesa come mera prestazione in termini di studio e di carriera (un buon valore, certo, ma non il nostro valore); d’altra parte non facilitiamo percorsi e promozioni, e i risultati di fine anno sono lì a testimoniarlo. Noi accompagniamo la persona; prendiamo il ragazzo al punto in cui si trova, lo aiutiamo ad avere fiducia e stima di sé, gli diamo tempo di farci vedere quanto vale e gli ricordiamo che un buon liceale è comunque molto di più della sua media numerica in pagella. Lo aiutiamo a rendersi conto del proprio orientamento e, se vediamo che la stoffa per affrontare un Liceo ce l’ha, lo affianchiamo fino alla meta: anche quando non sono eccellenze da albo d’oro, sono importanti e decisivi successi personali che preparano studenti soddisfatti e cittadini appassionati. Oggi più che mai, questa non ci pare una missione da poco! E nonostante ciò, gli esiti eccellenti non mancano, anzi.

Il profilo di uscita dei nostri ragazzi? Responsabilità e affidabilità, educazione e intraprendenza: ogni anno azienda dopo azienda, gemellaggio dopo gemellaggio, tutti ci riconoscono questa nota di stile. Consapevolezza nei propri talenti e un buon grado di fiducia in se stessi (non facciamo miracoli, ma educhiamo col cuore e forse questo è già più di un miracolo). I nostri ex-allievi, non solo gli eccellenti, sono stati ben accompagnati negli ultimi anni a identificare il percorso universitario più adatto a loro e sono sempre riusciti ad affrontarlo con risultati di tutto rispetto. Dove non arrivava il talento o il genio, hanno provveduto la determinazione e il metodo di lavoro acquisito.

Quali obiettivi ci poniamo per il futuro?

Vogliamo rimetterci in discussione sulle lingue: abbiamo provato a potenziare inglese e spagnolo, ma ci è sembrato che non bastasse. Per questo abbiamo introdotto la madrelingua e abbiamo scelto di fare i potenziamenti in laboratorio direttamente in inglese (due ore settimanali); e abbiamo avviato esperienze di scambio culturale e di alternanza-scuola-lavoro (ora si chiama PCTO) all’estero. Il resto ve lo diremo nell’apposita sezione, che pubblicheremo dopo Natale.

Abbiamo anche un’altra sfida davanti agli occhi, ha a che fare con l’orientamento medico e con il terzo obiettivo dei Sustainable Development Goals 2030, Good Health and well-being. Ma di questo vi parleremo nei prossimi Open Day, di questo e di molto altro. Oppure, se siete curiosi di conoscere le novità, potete contattare direttamente il Preside m.begato@donboscobrescia.it e chiedere di parlare con lui.

***

Qui di seguito riportiamo alcuni estratti del PTOF, che presentano gli elementi generali del nostro impegno quotidiano, per avere una descrizione più tecnica.

Il Liceo Scientifico “Don Bosco”, è una scuola paritaria (Decreto Ministeriale n.750 del 29/11/2004) di ispirazione cattolica e salesiana, facente parte del Sistema nazionale di istruzione che la Costituzione assegna la scuola e rilasciando, al pari delle scuole statali, titoli di studio aventi valore legale.

Abbiamo cura particolare di alcuni aspetti fondamentali:

Accoglienza
Crea le condizioni (autostima) per far emergere il meglio delle potenzialità di ciascuno in un clima di famiglia.

Studio accompagnato
Le richieste didattiche sono adeguate alla situazione di partenza di ciascuno e il comportamento è la condizione fondamentale per qualsiasi percorso educativo.

Formazione alla vita cristiana e alla cittadinanza globale
La dimensione spirituale esplicita l’apertura a Dio, intesa come elemento fondamentale per una visione integrale della persona. Per noi è un punto di partenza e di dialogo per crescere qualsiasi studente in un progetto di cittadinanza consapevole e integrale.

Organizzazione
La scuola si avvale di un’organizzazione costantemente aggiornata e in grado di affrontare le sfide della società moderna.

La Scuola Salesiana rende attuale il metodo educativo di Don Bosco, il Sistema Preventivo che pone al centro della propria azione la cura del singolo ragazzo, la vicinanza, la presenza e l’accompagnamento formativo nelle diverse fasi del suo cammino di crescita.

L’identità della scuola Salesiana

La scuola assume le finalità educative, i profili di competenza e gli obiettivi di apprendimento definiti a livello nazionale dal Profilo delle Competenze al termine del primo ciclo di istruzione, per la scuola secondaria di primo grado, e li interpreta in armonia con gli elementi fondamentali del progetto educativo.

È una scuola interessata alla crescita integrale della persona in tutte le sue dimensioni – culturale, espressiva, affettiva, sociale, fisico corporea, spirituale e religiosa -, che orienta, a questa finalità generale, l’impegno di tutte le figure educative, chiamate a portare il proprio contributo attivo alla promozione del successo formativo. Gli interventi formativi vengono adatti alla fase di crescita che sta interessando il singolo allievo, tenendo conto del precorso già compiuto e focalizzando gli interventi sulle sue esigenze.

È una scuola presente sul territorio e attenta al futuro, ai nuovi bisogni emergenti alle tendenze in atto nella società attuale. Essa affianca, alla costruzione della persona, l’impegno di una valida preparazione culturale, un solido quadro di lavori, l’acquisizione delle competenze necessarie per affrontare con successo la vita nella società e la ricerca continua di soluzioni innovative capaci di rivitalizzare continuamente la tradizione.

È una scuola in cui si impara a vivere, al passo con i tempi e attenta al singolo, capace di orientare verso scelte libere e responsabili, è una Scuola che vive l’apprendimento come il futuro dell’esperienza matura all’interno di una rete di occasioni formative che considera l’accoglienza, l’incontro e l’accompagnamento attuati nelle scelte curricolari, didattiche e organizzative, strumenti privilegiati per raggiungere questa finalità.

Persone di riferimento per il ragazzo e la sua famiglia

Nella Scuola Salesiana alcune figure educative incontrano e accompagnano il ragazzo nel suo percorso formativo e costituiscono un riferimento affidabile anche per la sua famiglia.

Il direttore
È responsabile della gestione complessiva della scuola e dell’indirizzo educativo.


Il coordinatore delle attività educative e didattiche
Cura l’organizzazione e l’animazione della scuola e l’attuazione del progetto educativo-didattico.


Il vice-coordinatore delle attività educative e didattiche
Coadiuva e rappresenta il coordinatore nella cura dell’organizzazione e dell’animazione della scuola e dell’attuazione del progetto educativo-didattico.


Il consigliere scolastico
Ha il compito di creare un clima sociale positivo, di seguire il percorso scolastico e formativo degli allievi, di favorire il dialogo con le famiglie.


Il catechista
Accompagna il ragazzo nello sviluppo armonico di tutte le dimensioni della persona coordinando le esperienze di ambito spirituale e religioso previste la progetto educativo.


Il coordinatore di classe
È il riferimento per le situazioni scolastiche quotidiane e cura i rapporti tra studenti, docenti della classe, famiglie e coordinatore delle attività educative e didattiche.


Gli insegnanti
Gli insegnanti costituiscono una risorsa fondamentale per la realizzazione di un ambiente scolastico positivo e favorevole al produttivo svolgimento delle attività educative e didattiche.
Caratteristica fondamentale degli educatori che Don Bosco definisce “Maestri in cattedra e fratelli in cortile”, è quella di essere persone disponibili di stare con i giovani, capaci di farsi carico dei loro problemi.

I docenti del Liceo Scientifico “Don Bosco”, religiosi e laici, in forza del Battesimo, divengono soggetti di testimonianza cristiana. Sono perciò inseriti a pieno titolo nell’impegno educativo pastorale, secondo l’identità e il progetto della scuola salesiana e la loro specifica competenza.

La professionalità educativa dei docenti e dei formatori valorizza la relazione interpersonale e si connota per una fondamentale dimensione etica, intesa come testimonianza personale, che sola può essere origine e sostegno all’interiorizzazione dei valori da parte degli allievi e comunicare i significati dell’attività didattica.