fbpx

Per Istituto Don Bosco il futuro è biomedicale, sanitario e clinico

La scelta dell’Istituto Don Bosco Brescia, in molti dei suoi percorsi superiori, è quella di crescere verso una offerta formativa che guarda al mondo del biomedicale.

Già prima della crisi pandemica del 2020 la scuola aveva inteso che l’orizzonte sanitario rappresentava una prospettiva di futuro sociale e comunitario. Ovviamente tale progetto si rinforza alla luce del grande servizio professionale e umano reso dai professionisti di questo ambito in risposta al Covid-19.

Da questo punto di vista, il settore più avviato del nostro Istituto è certamente quello dell‘IeFP che negli ultimi cinque anni ha promosso un corso di formazione post-diploma IFTS orientato in tale direzione e convenzionato con molteplici aziende e ospedali del territorio. La possibilità di accedere a tale specializzazione chiede come base di partenza una formazione in ambito elettronico, offerta tanto dal nostro CFP quanto dal prestigioso Istituto Tecnico.

Quanto al Liceo, avanza il progetto di collaborare con gli Spedali Civili in vista di una personalizzazione del percorso studentesco, arricchita da molteplici esperienze in reparto. Ma, oltre all’intesa con gli Spedali, di cui abbiamo parlato anche sui Giornali locali, si prospettano a breve accordi con altre significative realtà biomedicali e cliniche cittadine.